Kindle Scribe - Libri Consigliati

Kindle Scribe: pro e contro

Da professionista della scrittura e appassionata di lettura, la mia ricerca di uno strumento digitale ideale si è orientata su Kindle Scribe, che seguivo da tempo ma su cui avevo letto opinioni discordanti. Questo dispositivo non è soltanto un e-reader avanzato, ma rappresenta uno strumento utilissimo, che mi ha permesso du migliorare il modo in cui interagisco con i testi. La sua funzione di come lettore di libri digitali e di taccuino elettronico ha rivoluzionato il mio approccio alla lettura e alla scrittura.

Questo device, infatti, dà la possibilità di annotare riflessioni direttamente sul testo che sto leggendo, unendo in un unico flusso la lettura critica e la produzione di contenuti. Il Kindle Scribe non è solo un dispositivo tecnologico avanzato; è diventato uno strumento essenziale nel mio lavoro quotidiano e nella mia vita personale.

Le caratteristiche principali di Kindle Scribe

Scheda tecnica Kindle Scribe

Capacità di archiviazione: 16 GB, 32 GB, 64 GB
Connettività: Wi-Fi
Multimediale: Visualizzazione foto
Dimensioni dello schermo: 10,2 pollici
Formato di testo: DOC, PDF, PRC, TXT, ePub
Accelerometro:
Sistema operativo installato: Linux
Modalità notturna:
Navigatore web:
Connettore USB: USB tipo C
Altezza: 229 mm
Profondità: 5,8 mm
Larghezza: 196 mm

Il Kindle Scribe si distingue per alcune caratteristiche fondamentali che lo rendono più di un semplice e-reader.

  • Innanzitutto, lo schermo e-ink di alta qualità offre un’esperienza di lettura confortevole, simile a quella della carta, riducendo l’affaticamento degli occhi durante lunghe sessioni di lettura. Tuttavia, per chi conosce e usa già kindle questa non si tratta di una novità, in quanto tutti i kindle si distinguono per la loro perfetta leggibilità.
  • La dimensione di 10,2” senza riflessi lo rende perfetto per leggere senza difficoltà anche per chi ha problemi di vista.
  • La vera novità, però, è la sua funzionalità di taccuino digitale. La possibilità di prendere appunti direttamente sul testo con la penna dedicata, che riconosce in modo fluido la mia scrittura, trasforma la lettura in un’attività interattiva e dinamica.
  • Inoltre, la funzione di conversione della scrittura manuale in testo digitale è particolarmente utile nel mio lavoro di copywriter, consentendomi di trasformare rapidamente pensieri e appunti in contenuti digitali condivisibili.
  • I testi, scritti a mano, si possono inviare via mail all’indirizzo predefinito o ad altri aggiungibili di volta in volta, scegliendo se mantenere il testo “fotografato” in .pdf oppure se convertirlo in .txt. Devo dire che il riconoscimento è molto buono e, pur non essendo molto comprensibile la mia grafia, Scribe se la cava egregiamente.
  • La memoria è davvero molto ampia: a seconda dei modelli si hanno a disposizione 16, 32 o 64 GB. Molta di più di tutti i libri che potreste leggere in tutta una vita intera (almeno io, ecco).
  • La batteria dura addirittura settimane se usato solo in lettura. Se si usa molto come taccuino ha una durata più contenuta, ma si parla comunque di parecchi giorni.
  • I taccuini disponibili sono di numerosi tipi diversi: foglio bianco, dots, vari formati di righe, quadretti, check list, tabella, calendario, etc. Tutto ciò è oggettivamente molto comodo.

I limiti di Kindle Scribe

Pur essendomi innamorata subito delle molteplici funzionalità del Kindle Scribe, riconosco che ci sono alcuni aspetti che potrebbero non soddisfare tutti gli utenti.

  • Ad esempio, il prezzo può essere un fattore limitante per chi è alla ricerca di un e-reader più accessibile.
  • Inoltre, sebbene la qualità dello schermo e la sensibilità dello stilo siano eccellenti, in alcuni contesti potrebbero non eguagliare la sensazione tattile e la rapidità di una penna su carta. Chi non ama gli ebook forse non amerebbe comunque un device così sofisticato.
  • Pur essendo comodo e leggero, lo schermo grande, che pur permette un’ottima esperienza di lettura, non è l’ideale quando si legge nel letto o in posti poco agevoli. Per quanto mi riguarda, alterno la lettura su Scribe, Paperwhite e smartphone a seconda di dove mi trovo e che cosa devo fare.

Tuttavia, questi aspetti sono compensati dall’elevata versatilità del dispositivo e dalla sua capacità di integrare in modo fluido lettura e scrittura. Per me, il bilancio tra vantaggi e limiti pende decisamente a favore delle qualità positive, soprattutto considerando come il Scribe ha migliorato la mia efficienza e arricchito la mia esperienza di lettura.

–> Scopri di più

Gli amanti del Kindle si chiedono

Cosa posso fare con Kindle Scribe?
Un sacco di cose belle! Oltre a leggere i libri come con i lettori di ebook Amazon, puoi avere sempre con te un taccuino digitale dove scrivere a mano gli appunti. Esistono diversi formati della pagina (a righe, a quadri, bianca e molti altri), grazie a i quali puoi spaziare dai disegni agli appunti, alle check-list etc. Il tutto è esportabile in pdf o in txt con riconoscimento della scrittura.
Quanto costa Kindle Scribe?
Esistono diversi modelli con capacità di archiviazione diverse e prezzi diversi. Si trovano su Amazon a partire da 369,99 €.
Come scrivere su PDF con Kindle Scribe?
Attualmente Kindle Scribe non supporta la scrittura su pdf già prodotti e caricati sul device. Si possono, invece, esportare i documenti scritti manualmente nel formato .pdf o in .txt con riconoscimento della scrittura.